Dell’era dei divieti alla memoria del XXI secolo: un percorso nella rappresentazione della Shoah attraverso la poetica di Edith Bruck

  • Elisa Guida

Resumen

Questo lavoro propone una lettura trasversale della poetica di Edith Bruck effettuata, in primis, alla luce di Quanta stella c’è nel cielo: un romanzo che pretende una molteplicità di piani di lettura, che svela la complessità del reale e che riporta l’attenzione su un argomento poco frequentato nella letteratura italiana. Attraverso un modus operandi incentrato sull’analisi comparativa, si intende mettere in luce sia l’originalità dell’opera, sia il ruolo della finzione nella costruzione della tradizione. Quindi, la riflessione s’inserisce nel quadro del dibattito sulla rappresentabilità della Shoah ed intende ripercorrere le strade battute dalla testimonianza letteraria dall’immediato dopoguerra al tempo presente, affrontando la sfida di un’ipotesi futuribile per la memoria del XXI secolo.

Descargas

La información sobre descargas todavía no está disponible.
Publicado
2012-03-13
Cómo citar
Guida, E. (2012). Dell’era dei divieti alla memoria del XXI secolo: un percorso nella rappresentazione della Shoah attraverso la poetica di Edith Bruck. Cuadernos De Filología Italiana, 18, 141-159. https://doi.org/10.5209/rev_CFIT.2011.v18.38168
Sección
Estudios literarios y culturales