I segnali discorsivi "allora, quindi, però, ma" in apprendenti di italiano L2

  • Eugenia Mascherpa

Resumen

Il presente lavoro si concentra sull’uso dei SD da parte di apprendenti di italiano L2 di livello B1 e B2. L’uso appropriato dei SD può aiutare gli apprendenti stranieri ad elaborare e gestire il loro discorso in L2, nonché a migliorarne la fluenza. Lo studio si divide in due parti: 1. raccolta delle produzioni degli apprendenti (monologhi e dialoghi); 2. analisi qualitativa di alcuni SD caratterizzati da polifunzionalità sintagmatica presenti nel corpus (ma e però, quindi e allora). L’analisi si basa su tre importanti fattori: la posizione strutturale, il significato primario e la funzione comunicativa. A dispetto delle somiglianze di significato tra le coppie di SD osservate, ci sono delle differenze sul piano dello sviluppo acquisizionale legate al loro spettro funzionale. L’analisi ha permesso di fornire informazioni sulla relazione tra sequenza acquisizionale e polifunzionalità, descrivendo la varietà d’uso di alcuni SD metatestuali e cognitivi nel passaggio da uno stadio postbasico intermedio ad uno avanzato.

Descargas

La información sobre descargas todavía no está disponible.

Citas

Andorno, Cecilia (2005): «Additive and Restrictive Particles in Italian as Second Language. Embedding in the verbal utterance structure», in Henriëtte Hendricks (ed.), The structure of Learner Varieties, Berlin - New York, Mouton de Gruyter, pp. 405-444.

Andorno, Cecilia (2007a): «Apprendere il lessico: elaborazione di segnali discorsivi (sì, no, così)», in Marina Chini, Paola Desideri, Maria Elena Favilla e Gabriele Pallotti (a cura di), Imparare una lingua: recenti sviluppi teorici e proposte applicative, Atti del VI Congresso di Studi AitLA, Napoli 9-10 febbraio 2007, Perugia, Guerra, pp. 95-121.

Andorno, Cecilia (2007b): «Strutturare gli enunciati e gestire l’interazione in italiano L2. L’uso dei connettivi anche, invece, ma, però», in Anna-Maria De Cesare e Angela Ferrari (a cura di), Lessico, grammatica, testualità, Acta Romanica Basiliensia, 18, pp. 223-243.

Andorno, Cecilia (2008a): «Interazione nativo / non nativo in italiano L2: strumenti per la pianificazione dialogica», in Massimo Pettorino, Antonella Giannini, Marianna Vallone e Renata Savy (a cura di), La comunicazione parlata. Atti del congresso internazionale. Napoli 23-25 febbraio 2006, vol. 2, Napoli, Liguori, pp. 1421-1439.

Andorno, Cecilia (2008b), «Connettivi in italiano L2 fra struttura dell’enunciato e struttura dell’interazione», in Giuliano Bernini, Lorenzo Spreafico e Ada Valentini (a cura di), Competenze lessicali e discorsive nell’acquisizione di lingue seconde, Perugia, Guerra, pp. 481-510.

Andorno, Cecilia; Bernini, Giuliano; Giacalone Ramat, Anna; Valentini, Anna (2003): «Sintassi», in Anna Giacalone Ramat (a cura di), Verso l’italiano, Roma, Carocci, pp. 116-178.

Arcangeli, Massimo; Giugni, Silvia; Cardillo, Giammarco; D’Angelo, Katia; Ferrari, Stefania; Greco, Nuria; Lucatorto, Angela (2014): Attestato ADA. Piano dei corsi Società Dante Alighieri, Firenze, Alma Edizioni.

Banca dati BADIP, Banca Dati dell’Italiano Parlato (basata sul LIP) http://badip.uni-graz.at/it/.

Bardel, Camilla (2003): «I segnali discorsivi nell’acquisizione dell’italiano L2», in Claudia Crocco, Renata Savy e Francesco Cutugno (a cura di), API: Archivio del Parlato Italiano, DVD, Napoli, CIRASS.

Bardel, Camilla (2004): «La pragmatica in italiano L2: l’uso dei segnali discorsivi», in Federico Albano Leoni, Francesco Cutugno, Massimo Pettorino e Renata Savy (a cura di), Atti del convegno nazionale Il parlato italiano, Napoli, 13-15 febbraio, 2003, Napoli, M. D’Auria Aditore, CD–ROM.

Bazzanella, Carla (1995): «I segnali discorsivi», in Lorenzo Renzi, Giampaolo Salvi e Anna Cardinaletti (a cura di), Grande grammatica italiana di consultazione, Bologna, Il Mulino, pp. 225-257.

Bazzanella, Carla (2005): «Segnali discorsivi e sviluppi conversazionali», in Federico Albano Leoni e Rosa Giordano (a cura di), Italiano parlato. Analisi di un dialogo, Napoli, Liguori, pp. 137-158.

Bazzanella, Carla (2006): «Discourse Markers in Italian: Towards a ‘Compostional’ Meaning», in Kerstin Fischer (ed.), Approaches to discourse particles, Amsterdam, Elzevier.

Bazzanella, Carla (2008): Linguistica e pragmatica del linguaggio, Roma-Bari, Laterza.

Bazzanella, Carla (2015): «Segnali discorsivi a confronto. Dati e teoria, un percorso integrato», in Margarita Borreguero Zuloaga e Sonia Gómez-Jordana Ferary (a cura di), Marqueurs du discours dans le langues romanes: une approche contrastive (Coloquio internacional Madrid, 5-7 maggio 2010), Limoges, Lambert-Lucas, pp. 37-50.

Bazzanella, Carla; Borreguero Zuloaga, Margarita (2011): «‘Allora’ e ‘entonces’: problemi teorici e dati empirici», in Elisaveta Khachaturyan (ed.), Discourse markers in Romance languages, Oslo Studies in Language 3 (1), pp. 7-45.

Bazzanella, Carla; Bosco, Cristina (2005): «Corpus linguistics and the modal shift: pragmatic markers and the case of allora», in Claus. D. Pusch, Johannes Kabatek e Wolfgang Raible (a cura di), Romance corpus linguistics. Corpora and historical linguistics, Tübingen, Narr, pp. 443-453.

Bazzanella, Carla; Bosco, Cristina; Gilli Favela, Barbara; Miecznikowski, Johanna; Tini Brunozzi, Francesca (2008): «Polifunzionalità dei segnali discorsivi, sviluppo conversazionale e ruolo dei tratti fonetici e fonologici», in Massimo Pettorino, Antonella Giannini, Marianna Vallone e Renata Savy (a cura di), La comunicazione parlata. Atti del congresso internazionale. Napoli 23-25 febbraio 2006, vol. 2, Napoli, Liguori, pp. 934-963.

Benucci, Antonella (ed.) (2007): Sillabo di italiano per stranieri. Una proposta del Centro Linguistico dell’Università per Stranieri di Siena, Perugia, Guerra Edizioni.

Berruto, Gaetano (2001): «L’emergenza della connessione interproposizionale nell’italiano di immigrati: un’analisi di superficie», Romanische Forschungen, 113 (1), pp. 1-37.

Borreguero Zuloaga, Margarita (2009): «Connettivi avversativi nei testi scritti da apprendenti ispanofoni di italiano per il corpus VALICO», in Elisa Corino e Carla Marello (a cura di), VALICO. Studi di linguistica e didattica, Perugia, Guerra, pp. 51-69.

Bosc, Franca; Minuz, Fernanda (2012): «La lezione», Italiano LinguaDue, 2, pp. 94-130.

Chini, Marina (2005): Che cos’è la linguistica acquisizionale, Roma, Carocci.

Chini, Marina; Ferraris, Stefania; Valentini, Ada; Businero, Barbara (2003): «Aspetti della testualità», in Anna Giacalone Ramat (a cura di), Verso l’italiano, Roma, Carocci, pp. 179-219.

Colombo, Adriano (2012): La coordinazione, Roma, Carocci.

Consiglio d’Europa (2002 [2004]), Quadro comune europeo di riferimento per le lingue: apprendimento insegnamento valutazione, trad. It. di F. Quartapelle e D. Bertocchi, Milano, La Nuova Italia Oxford.

Ferrari, Angela (2014): Linguistica del testo, Roma, Carocci.

Ferraris, Stefania (2004): «Come usano ma gli apprendenti di italiano L1 e L2?», in Giuliano Bernini, Giacomo Ferrari, Maria Pavesi (a cura di), Atti del III Congresso di Studi dell’Associazione Italiana di Linguistica Applicata, Perugia, 21-22 febbraio 2002, Perugia, Guerra, pp. 73-91.

Fischer, Kerstin (2006): «Frames, Constructions, and Morphemic Meanings: The Functional Polysemy of Discourse Particles», in Kerstin Fischer (ed.), Approaches to discourse particles, Amsterdam, Elzevier.

Giacalone Ramat, Anna (2015): «Variazione sincronica e mutamento diacronico: il caso di alcuni connettori dell’italiano», in Gunnel Engwall e Lars. Fant (eds.), Festival Romanistica, Stockholm, Stockholm University Press, pp. 13-36.

Giacalone Ramat, Anna; Camugli Gallardo, Catherine (2011): «L’emploi des connecteurs: però correspond-il toujours à mais?», Revue française de linguistique appliquée, XVI (2), pp. 57-74.

Jafrancesco, Elisabetta (2015): «L’acquisizione dei segnali discorsivi in Italiano L2», Italiano LinguaDue, 1, pp. 1-39.

Lo Duca, Maria G. (2006): Sillabo di italiano L2, Roma, Carocci.

Marconi, Diego; Bertinetto, Pier Marco (1984): «Analisi di ma», Lingua e Stile, XIX (2), pp. 475-509.

Minciarelli, Fausto; Comodi, Anna (2005): Sillabo per i cinque gradi del corso di lingua e cultura italiana per stranieri, Perugia, Guerra Edizioni.

Nigoević, Magdalena; Sučić, Patricia (2011): «Competenza pragmatica in italiano L2: l’uso dei segnali discorsivi da parte di apprendenti croati», Italiano LinguaDue, 2, pp. 94-114.

Pernas, Paloma; Gillani, Eugenio; Cacchione, Annamaria (Gruppo A.Ma.Dis) (2011): «Costruire testi, strutturare conversazioni: la didattica dei segnali discorsivi come elementi pivot dell’interazione verbale», Italiano LinguaDue, 1, pp. 65-138.

Pescarini, Diego (2004): «La coesione dei turni nella conversazione italiana», Quaderni patavini di linguistica, 20, pp. 43-74.

Proietti, Domenico (2015), «Ancora sulla diacronia di però», Cuadernos de Filología italiana, 22, pp. 73-104.

Rosch, Eleonor (1988): «Coherences and Categorization: A Historical View», in Frank S. Kessel (ed.), The Development of Language and Language Researches: Essays in Honor of Roger Brown, Hillsdale, Lawrence Erlbaum Associates, pp. 373-392.

Sabatini-Coletti, Dizionario online della lingua italiana, http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/.

Scorretti, Mauro (1988): «Le strutture coordinate», in Lorenzi Renzi (a cura di), Grande grammatica di consultazione, Bologna, Il Mulino, vol. 1, pp. 227-270.

Spinelli, Barbara; Parizzi, Francesca (2010): Profilo della lingua italiana. Livelli di riferimento del QCER A1, A2, B1, B2, Firenze, La Nuova Italia.

Treccani, Vocabolario online, http://www.treccani.it/vocabolario/.

Waltereit, Richard (2002): «Imperatives, interruption in conversation, and the rise of discourse markers: a study of Italian guarda», Linguistics, 40 (5), pp. 987-1010.

Waltereit, Richard (2006): «The rise of discourse markers in Italian: A specific type of language change», in Kerstin Fischer (ed.), Approaches to discourse particles, Amsterdam, Elzevier.

Watorek, Marzena, Dimroth, Christine (2005): «Additive Scope Particles in Advanced Learner and Native Speaker Discourse», in Henriëtte Hendricks (ed.), The Structure of Learner Varieties, Berlin-New York, Mouton de Gruyter, pp. 445-488.

Zamora, Pablo; Alessandro, Arianna; Ioppoli, Eleonora; Simone, Federica (2006): Hai voluto la bicicletta… Esercizi su fraseologia e segnali discorsivi per studenti di italiano LS/L2, Perugia, Guerra Edizioni.

Publicado
2016-10-26
Cómo citar
Mascherpa, E. (2016). I segnali discorsivi "allora, quindi, però, ma" in apprendenti di italiano L2. Cuadernos De Filología Italiana, 23, 119-140. https://doi.org/10.5209/CFIT.54006